Il sistema binario dei sessi è fantascienza: #intersex

Ormai quasi un mese fa su La Repubblica abbiamo letto un articolo in cui il direttore ospedaliero del San Camillo, Aldo Morrone, si vantava dell’aumento di operazioni “risolutive” su bambin* dal “sesso incerto”, grazie all’avvenuta presa di coscienza dei loro genitori sull’importanza del loro incasellamento in uno dei due generi socialmente accettabili: maschio o femmina.
Cheryl Chase, presidente dell’isna (società intersex nord america), che ha subito un’operazione di questo tipo, di fatto una cliteredectomia, ha osservato che:
    “Mentre un  maschio con un pene ‘inadeguato’ (piccolo, ma con una normale sensazione erotica) è considerato una tragedia, lo stesso individuo trasformato in femmina con sensazione genitale ridotta o assente ed una vagina artificiale è considerato normale.”
20130718_002247
   Nei nostri civili ospedali si compiono violenze quotidiane su bambin* intersessuali, limitandone il piacere e la possibilità di scegliere a che genere appartenere. Lorenzo Santoro ha scritto un bellissimo articolo in merito, partendo dalla propria esperienza.
   Anche noi partiamo dalla nostra esperienza: come donne ci siamo viste negare la sessualità per secoli. Biologia e medicina riconoscono almeno cinque sessi possibili: maschile, femminile, ermafrodita, merms e ferms, a seconda che si guardi ai genitali o a cromosomi e ormoni. La nostra società, riconosce solo due sessi, due ruoli: il padre padrone rappresentato dal fallo, la donna madre con l’invidia del pene e che non conosce la sua clitoride (che veniva recisa per curare l’isteria, fino a qualche decennio fa anche nella civile Europa).
   Noi riconosciamo tutte le infinite possibilità di vivere e giocare con i nostri generi, le nostre clitoridi troppo grosse, i nostri piccoli peni, le nostre protesi sessuali di qualsiasi tipo.
    Quello che speriamo è che i genitori preoccupati di come possa crescere la propria figlia intersessuale lascino a lui la possibilità di scelta e l’educhino al rispetto delle proprie esigenze fisiche e sociali, non a quelle della medicina, della scuola in cui l’iscriveranno o dei propri vicini di casa. Ricordiamo ai signori medici, invece, che ciò che promuovono come innovativo è oggetto di critica da anni da parte delle persone intersessuali e non, in quanto fortemente lesivo dei loro diritti.
    Le vostre divisioni sessuali, potete tenervele. A noi lasciateci il piacere.
20130718_002709
The fact that the binary sex sistem is a fiction is written in the  bodies of intersex people. 
Il fatto che il sistema binario dei sessi sia fantascienza è scritto sui  corpi delle persone intersessuali.
__________________________________________________________
Potete scaricare le immagini di cocoriot e attaccarle ovunque anche voi, sono state pensate per ri-generare i binarismi dei bagni di ogni dove:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *